Ho suddiviso così la mia vita

All’inizio contavo cicli di quattro anni, poi un paio, poi uno solo e infine si trattava di mesi o giorni: ho suddiviso così la mia vita come una matrioska, entrandoci sempre di più per non uscirne viva.

Ci sono stati i primi quattro anni di cui ho memoria, intensi, vividi nei colori e nelle forme, seguiti da quattro anni piatti, pieni di domande, ansia, a volte disturbi. I cicli proseguivano così, tra eccessivo entusiasmo e pigrizia dolente. Quattro anni dove le sfide erano quelle scialbe e apatiche, prive di forza e ogni cosa diventava ossessione e assenza d’aria. Fame d’aria.

Poi questi cicli si sono accorciati, diventando singoli anni. L’anno del sorriso interiore, quello delle delusioni, l’anno delle ripicche e gelosie e quello della foga, dell’impeto, dell’ardore. L’anno della saggezza alternato a quello della incapacità di controllo. I mesi, quando iniziarono a essere mesi, la sofferenza era atroce: chi ero?

Arrivati al tempo minimo, ho smesso di suddividere la mia vita in pezzettini di tempo, di sezionarla, decomprimerla, minuziosamente analizzarla con la lente di ingrandimento. Ora ho smesso perché i tempi sono così brevi che non riesco più a gestirli, ora ho smesso in attesa del ritorno dei megacicli: in attesa di tempi dilatati ed espansi sui quali costruire congetture, formulare ipotesi, preparare esperimenti per verificare che ciò che accade sia classificabile.

Come un tassonomista, desidero archiviare con le definizioni corrette ogni viaggio, luogo, soggiorno, esperienza, umore e studio. Attendo, in una sospensione come in apnea, per tornare a cavalcare i megacicli solari e oscuri della mia vita.

http://www.galliziolab.com/2014/01/ho-suddiviso-cosi-la-mia-vita/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...